Non guardiamo il dito perdendo di vista la luna…Per Stefano Messina, Presidente di ASSARMATORI, il compito e gli obiettivi dell’Associazione armatoriale di cui regge il timone, devono essere chiari, circoscritti e finalizzati con trasparenza al raggiungimento di una serie di obiettivi strategici.

Obiettivi funzionali alla difesa della flotta italiana e dell’occupazione dei marittimi italiani.
È in questa chiave di lettura che ASSARMATORI si impegna prioritariamente per la difesa del Registro internazionale italiano, che ha consentito in questi anni di difendere la bandiera italiana sul mare, sia pure in un periodo di profonda crisi congiunta del mercato dei noli e della struttura finanziaria delle aziende armatoriali. Una scelta questa coerente con la necessità di tutelare i posti di lavoro dei marittimi italiani, se possibile allargandone lo scopo e facendo di questa battaglia per l’occupazione il principale obiettivo dell’Associazione.

ASSARMATORI sta svolgendo un’intensa attività a tutti i tavoli di confronto nei quali si determina la competitività dell’industria marittima italiana. Esemplificativo di questo sforzo e dei risultati che può conseguire è la proroga comunitaria sino al 2024 della BER, ovvero la Block Exemption Regulation che consente alle compagnie di trasporto container, grandi e piccole, di stipulare intese commerciali fra loro, i cosiddetti consorzi, senza essere assoggettate all’obbligo di preventiva notifica all’Autorità Antitrust europea.

Ma anche nel confronto con le categorie che svolgono i cosiddetti Servizi tecnico nautici, ASSARMATORI ha impresso un cambio di marcia che è destinato a concretizzarsi in misure di razionalizzazione e quindi di efficientamento in tutti i porti italiani.
Preoccupazione è invece espressa dall’Associazione per il rischio di una situazione di stallo nella portualità italiana, a causa di una riforma incompleta e dell’impatto crescente della burocrazia che ha di fatto bloccato l’avvio di tutte le grandi opere nei maggiori scali del Paese.

                                                                                                                 A cura di ASSARMATORI